Gli squali Mako (Isurus oxyrinchus e Isurus paucus) sono rinomati per essere tra i più veloci del regno marino, con velocità che possono superare i 70 km/h. Questi predatori agili sono dotati di un corpo slanciato, una colorazione brillante e una lunga pinna dorsale che li rende facilmente riconoscibili.

Le loro abilità di nuoto eccezionali li rendono predatori formidabili, in grado di cacciare con successo una vasta gamma di prede nelle acque aperte di tutto il mondo. Le loro diete variano, ma includono spesso pesci pelagici come tonni, sgombri e pesce spada.

Gli squali Mako sono noti per la loro natura migratoria e possono attraversare grandi distanze durante i loro spostamenti stagionali. Possono essere trovati in acque tropicali, subtropicali e temperate, e sono spesso avvistati al largo delle coste continentali e insulari.

Nonostante la loro agilità e la loro maestria come predatori, gli squali Mako affrontano minacce significative dovute alla pesca commerciale e alla perdita dell’habitat. La pesca eccessiva per il commercio di pinne di squalo, carne e olio ha causato un declino delle popolazioni di squali Mako in molte parti del mondo.

Per proteggere questa specie e garantirne la sopravvivenza, sono necessari sforzi di conservazione che includano la regolamentazione della pesca e la creazione di aree marine protette. Solo attraverso una gestione responsabile delle risorse marine possiamo assicurare che gli squali Mako continuino a solcare i mari come uno dei più affascinanti e agili predatori dell’oceano.